Il lavoro dell’Ufficio Estero di Aifi si sviluppa in due linee direttrici principali:

– ASSOCIATIVA: Rapporti con la WCPT di cui siamo membri dal 1995

– PROFESSIONALE: Monitoraggio titoli e lavoro dei fisioterapisti italiani all’estero ed stranieri in Italia

1. RELAZIONI CON LA WCPT

L’Ufficio Estero si occupa delle relazioni con la World Confederation for Physical Therapy (WCPT) ed in particolare dei rapporti con la European Region (ER-WCPT).

Aifi è membro dal 1995. La WCPT accetta una sola organizzazione per Nazione e l’adesione è soggetta a valutazione di requisiti specifici di ammissione.

L’Ufficio Estero svolge anche attività di monitoraggio delle iniziative comunitarie ed internazionali nel campo della fisioterapia. L’Ufficio si interessa, inoltre, delle proposte e segue le attività che riguardano la professione del fisioterapista nei Paesi membri dell’Unione Europea.

2. RICONOSCIMENTO E MONITORAGGIO TITOLI ESTERI

L’Ufficio Estero fornisce supporto e monitoraggio sulle procedure concernenti il riconoscimento delle proprie qualifiche professionali in uno Stato membro diverso da quello dove le qualifiche sono state ottenute.

Il servizio è disponibile sia per i cittadini dell’UE che intendono ottenere il riconoscimento delle proprie qualifiche professionali in Italia che per i cittadini italiani interessati a spostarsi in uno dei Paesi membri, per stabilirsi o per esercitare in regime di libera prestazione.

L’attuale direttiva si applica a tutti i cittadini dei 27 Stati membri dell’Unione Europea (UE), nonché ai cittadini dell’Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che intendono esercitare una professione regolamentata in uno Stato membro diverso da quello in cui hanno acquisito le loro qualifiche professionali, sia come lavoratori autonomi sia come lavoratori dipendenti. La direttiva prevede oltre alla «libertà di stabilimento» la possibilità della «libera prestazione di servizi».

Il decreto si applica ai cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea che vogliano esercitare sul territorio nazionale, quali lavoratori subordinati o autonomi, compresi i liberi professionisti, una professione regolamentata in base a qualifiche professionali conseguite in uno Stato membro dell’Unione Europea e che, nello Stato d’origine, li abilita all’esercizio di detta professione.

Il Team di lavoro dell’ufficio è così costituito

CannoneMicheleCoordinatore Area Esteri
CavallaroFilippoNews WCPT
FaraMaria AntoniaInfo lavoro all’estero
GigliLoredanaRiconoscimento titoli esteri e news ER WCPT
PelosinElisaRapporti European Region WCPT