Associazione

L‘A.I.FI. è l’associazione di volontariato, senza scopo di lucro, che rappresenta, tutela e promuove la categoria dei Fisioterapisti, sviluppando la conoscenza e l’approfondimento scientifico della Professione, incluse la pratica professionale, la formazione e la ricerca, nell’interesse di tutti i Cittadini.

A.I.FI. è l’unica associazione rappresentativa della Professione (D.M. Salute 28 luglio 2014).


 

La Riconoscibilità del Fisioterapista: Il Nostro Obiettivo, la Tua Tutela

La Professione di Fisioterapista è vigilata dallo Stato, come le altre che operano in ambiti costituzionalmente tutelati, nello specifico quello della salute (art. 32 Costituzione della Repubblica Italiana).

Per tutelare la salute dei Cittadini, lo Stato garantisce che chi pratica la Fisioterapia in Italia rispetti requisiti di conoscenze e competenze che vengono verificati attraverso il superamento dell’esame di Stato, abilitante all’esercizio professionale.

Analogamente alle altre professioni come Ingegneri, Medici, Avvocati, solo chi è correttamente abilitato può praticare la Professione e questo, nel caso delle professioni sanitarie, a tutela della salute del Cittadino.

Oggi, tuttavia, solo riguardo le professioni cui è stato destinato un Albo professionale, gestito dal relativo Ordine, è possibile per il Cittadino riconoscere chi è realmente abilitato a prendere in carico i suoi problemi (di salute).

Per questo motivo A.I.FI. persegue l’obiettivo della riconoscibilità dei Fisioterapisti abilitati da parte dei Cittadini, attraverso lo strumento dell’Albo professionale, gestito dal relativo Ordine.

Albo e Ordine professionali sono le uniche possibilità normative per raggiungere questo obiettivo e colmare un (pericoloso) vuoto di responsabilità dello Stato.

Sono gli strumenti che il Legislatore ha deciso essere idonei a tale ruolo, prevedendoli infatti per le altre professioni vigilate.

L’Albo professionale è l’elenco nominativo pubblicato in cui ogni Cittadino può facilmente ed immediatamente verificare se il professionista cui sta affidando la tutela dei propri diritti (in questo caso la salute) è realmente abilitato a farlo, oppure ricercarne uno, all’occorrenza.

L’Albo è gestito dall’Ordine, organismo professionale che vi trascrive i nominativi dei soli soggetti abilitati all’esercizio professionale, garantendo così, in funzione vicariante dello Stato, che il Cittadino si affidi nelle mani di professionisti “veri”.

Ma le funzioni dell’Ordine non si esauriscono qui: è organismo di autocontrollo della Professione, che ne gestisce lo sviluppo, l’adeguatezza ai mutevoli bisogni della collettività (caratteristica fondamentale per potersi definire “professione”), gli indirizzi della formazione continua, la regolamentazione in ausilio alla funzione governativa e parlamentare, è il riferimento istituzionale del Legislatore, è coinvolto nei processi internazionali che riguardano la professione, è organismo di autodisciplina e vigila sulla deontologia e previene e combatte, in collaborazione con l’Autorità Giudiziaria, l’esercizio abusivo della Professione, a danno dell’Utente.

L’Ordine è il vero e unico garante che i professionisti iscritti rispondano di quanto devono alla collettività ed alla stessa dignità del corpus professionale.

Diversamente, l’istituzione dell’Albo o anche di un qualsiasi altro elenco di Fisioterapisti abilitati, in assenza di un organismo come l’Ordine professionale che lo gestisca e che garantisca quanto l’Utenza ha il diritto di richiedere alla Professione, non rappresenterebbe una risposta all’esigenza di vigilanza che la Costituzione ha voluto sulle professioni della salute.

Ecco perché la Professione, riunendosi a Congresso, ogni volta ribadisce la scelta strategica dell’obiettivo della riconoscibilità del Fisioterapista attraverso l’istituzione di Albo e Ordine.

Siamo Cittadini , siamo Utenti ,siamo Fisioterapisti.

Come Cittadini e Utenti, abbiamo il diritto di sapere che le mani, la testa, il cuore a cui affidiamo la nostra salute non verranno messe ingiustamente a rischio.

Come Fisioterapisti, abbiamo il diritto di non essere confusi con altri soggetti che, in assenza dell’Albo, millantano di poter praticare la nostra Professione, mettendo a rischio la salute di Persone non consapevoli e in condizioni di debolezza e svantaggio.

Come Fisioterapisti, abbiamo il dovere di offrire responsabilmente la nostra professionalità, di autocontrollarla e di “mantenere” le migliori competenze.

L’Associazione che istituzionalmente rappresenta la Professione ha il dovere di operare per colmare questa lacuna.

Non esistono realistiche alternative possibili.

Abbiamo nel tempo raggiunto tanti obiettivi e contribuito alla crescita della capacità della nostra Professione di rispondere ai bisogni della società in cui viviamo.

Raggiungeremo anche questo “riconoscimento” !


AIFI è membro della WCPT

Lo statuto dell’associazione

La MISSION
L’A.I.FI. opera per:

  • definisce principi etici e deontologici, vincolanti per gli associati e riferimento per tutti i fisioterapisti, garantendo e vigilando sul loro rispetto
  • afferma e sviluppa ruolo e competenze professionali del fisioterapista nei processi di prevenzione, valutazione, intervento, cura e di mantenimento, relativi a menomazioni, limitazioni funzionali e disabilità
  • definisce, mantiene e promuove standard e linee guida per l’esercizio professionale per il miglioramento continuo dello stato di salute e benessere della collettività
  • promuove lo sviluppo della formazione in riabilitazione ed il miglioramento delle conoscenze scientifiche, professionali e culturali dei fisioterapisti
  • promuove la pubblicazione di opere e di editoriali a carattere scientifico e divulgativo, collabora con i mass media per la diffusione di una corretta informazione sulle tematiche della riabilitazione
  • interviene, a tutti i livelli, nella definizione e nella adozione delle politiche di settore che abbiano ricadute dirette e indirette sulla Professione
  • collabora con il Ministero della Salute, le Regioni, le Province autonome, le aziende sanitarie, gli altri organismi e istituzioni sanitarie pubbliche e con le associazioni dei Cittadini per la tutela della salute anche perseguendo legalmente ogni forma di esercizio abusivo della Professione

Ufficio di Presidenza

Nome Cognome Carica
Mauro Tavarnelli Presidente Nazionale
Domenico D'Erasmo Vice Presidente (sospeso)
Alessandra Amici Segretario Nazionale
Patrizia Galantini Tesoriere Nazionale
Angelo Papa Resp. Sistema Qualità
Roberto Marcovich Resp. Formazione universitaria
Giuliano Feltre Resp. Libera Professione
Simone Cecchetto Vice Presidente ad interim e Resp. Rapporti Società Scientifiche
Davide Albertoni Resp. Nazionale GIS
Michele Cannone Resp. Ufficio Esteri

Direzione Nazionale

Nome Cognome Carica
Mauro Tavarnelli Presidente Nazionale
Domenico D'Erasmo Vice Presidente (sospeso)
Alessandra Amici Segretario Nazionale
Patrizia Galantini Tesoriere Nazionale
Angelo Papa Resp. Sistema Qualità
Roberto Marcovich Resp. Formazione universitaria
Giuliano Feltre Resp. Libera Professione
Simone Cecchetto Vice Presidente ad interim e Resp. Rapporti Società Scientifiche
Davide Albertoni Resp. Nazionale GIS
Michele Cannone Resp. Ufficio Esteri
Gino Petri Presidente AIFI Toscana
Donato Lancellotti Presidente AIFI Veneto
Andrea Raschi Presidente AIFI Umbria
Katia Libardi Presidente AIFI Trentino A. A.
Filippa Plazzese Presidente AIFI Sicilia
Patrizia Meleddu Presidente AIFI Sardegna
Claudia Pati Presidente AIFI Puglia
Giuseppe Tedesco Presidente AIFI Piemonte/Valle D'Aosta
Barbara Praitano Presidente AIFI Molise
Stefano Maceroni Presidente AIFI Abruzzo
Claudio Borneo Presidente AIFI Basilicata
Carmen Carlomagno Presidente AIFI Calabria
Davide Saracino Presidente AIFI Emilia Romagna
Giorgio Sirotti Presidente AIFI Friuli V. G.
M.Concetta De Marinis Presidente AIFI Lazio
Paolo Angelo Basso Presidente AIFI Liguria
Gianluca Rossi Presidente AIFI Lombardia
Emilia Calderisi Presidente AIFI Marche
Calabrese Mariaconsiglio Presidente AIFI Campania

Revisori dei Conti

Nome Cognome Carica
Mario Donadi - Presidente collegio revisori
Vincenzo Pedalino
Maria Rosaria Montanino

Collegio Probiviri

Nome Cognome Carica
Vincenzo Ziulu Presidente Collegio Probiviri
Anna Maria Dell'Eva Segretario collegio probiviri
M.Gloria Ferrari
Antionio Summa

Altri Componenti

Nome Cognome Carica
Antonio Bortone Past President
Aldo Ciuro Resp. Rivista scientifica
Rosario Fiolo Resp. Formazione di base
Loredana Gigli Rappr. Commissione Riconoscimento Titoli Esteri

TESSERAMENTO

SEI UN FISIOTERAPISTA?
ISCRIVITI AD AIFI

SOCIO DAL 2013?
RINNOVA L’ISCRIZIONE

SEI ISCRITTO 2017?
STAMPA RICEVUTA

ISCRITTI 2017

ORDINARI

ORDINARI

STUDENTI

STUDENTI

Ultimi Tweet

SITI REGIONALI

DALLE AZIENDE

Dalle Aziende

VIDEO

Loading...

COMMENTI