Pubblicazioni del GIS Fisioterapia Pediatrica

Pubblicazioni del GIS Fisioterapia Pediatrica

Aggiornamenti sulla fisioterapia pediatrica:

Il bambino, dal momento della sua venuta al mondo, fino al raggiungimento della sua età matura, non dev’essere trattato come un piccolo adulto, soprattutto in ambito sanitario nonché riabilitativo. Ecco perché nell’ambito clinico, anche per il bambino, si racchiudono tutte quelle aree di interesse sanitario specialistico che si ritrovano nell’adulto stesso, come ad esempio la neurologica, l’ortopedica, la respiratoria, la cardiologica, la neonatologica etc..

Il miglioramento, negli ultimi decenni, dell’assistenza medica e sanitaria nelle Terapie Intensive Neonatali (TIN) ha portato ad un aumento della sopravvivenza dei neonati sempre più piccoli e fragili (attualmente si parla del quasi 7% di nascite in Italia all’anno) ad alto rischio evolutivo, che richiedono cure neonatali attente, per quanto possibile, alla prevenzione degli esiti neurologici, centrate sulla famiglia e sull’assistenza personalizzata.
All’interno del GIS Fisioterapia Pediatrica si è quindi, nel tempo, trovata la necessità di attivare dei piccoli gruppi di studio e di lavoro rispetto ad aree tematiche che spesso si differenziano per la peculiarità clinica e specialistica; ecco nascere il gruppo di studio sulla Fisioterapia in Neonatologia che racchiude in sé istanze specialistiche necessarie al contesto di reparti per acuti così particolari, delicati e interdisciplinari.

Si sono, così, specializzate nel tempo colleghe Fisioterapiste con competenze avanzate per poter rispondere ai bisogni riabilitativi e abilitativi specifici dei neonati prematuri ricoverati nelle TIN. La loro presenza nelle Neonatologie risponde all’esigenza di rivolgere al neonato ad alto rischio un intervento abilitativo integrato in tutte le attività di cura. Tale intervento si pone come obbiettivo principale quello di proteggere la vulnerabilità neuronale del neonato pretermine e di incrementare i suoi potenziali di crescita migliorandone gli esiti psicomotori e relazionali.

L’Assistenza Personalizzata ed Evolutiva centrata sulla Famiglia (“Family-Centered Developmentally Focused Care”) è il riferimento scientifico e culturale per la realizzazione di un programma di cure individualizzate ed evolutive inserite nell’alta assistenza medica ed infermieristica, in cui la famiglia assume da subito un ruolo attivo nella cura del bambino. In questo percorso condiviso i Fisioterapisti delle TIN riconoscono i genitori come attori fondamentali nel processo di sviluppo anche terapeutico del loro bambino e considerano la loro presenza in reparto e il coinvolgimento precoce nell’accudimento un aiuto irrinunciabile fin dai primi giorni del ricovero.

Questo piccolo gruppo di studio nell’ambito neonatologico è nato in origine dall’esigenza di condividere e definire nello specifico il ruolo abilitativo-riabilitativo del fisioterapista nelle diverse fasi dello sviluppo del neonato pretermine ricoverato e nei controlli di Follow-up dopo le dimissioni.  Ha poi contribuito alla costituzione dell’attuale Gruppo Nazionale della CARE: primo gruppo multidisciplinare della Società Italiana Neonatologia dove operatori sanitari TIN, di diversa professionalità e provenienza, possono condividere le proprie individualità e specificità per un approccio globale del neonato “a misura di bambino”, integrando modifiche ambientali e procedurali per ridurre e contenere lo stress, promuovere la stabilità neurovegetativa, motoria, comportamentale e l’autoregolazione.

A partire dal 2004, inoltre, collabora con il Coordinamento Nazionale VIVERE Onlus, associazione dei genitori dei bambini nati prematuri, attraverso l’attuazione di iniziative condivise, la realizzazione di video divulgativi e la creazione di pubblicazioni informative dedicate ai genitori.

Ecco nascere, allora, il primo libro “Il neonato ci parla” (2009 Artese e Blanchi) con lo scopo di essere una guida per i genitori utile a promuovere lo sviluppo dei neonati pretermine e/o ad alto rischio, ricoverati in TIN, aiutandoli ad osservare il loro bambino per meglio comprenderne il “linguaggio”, le particolari abilità e le competenze.
Il libro, infatti, descrive le principali facilitazioni che i genitori possono mettere in atto per ridurre lo stress neonatale e la disorganizzazione posturo-motoria tipica del neonato pretermine e del bambino a rischio di disturbi neurocognitivi.

Il secondo libro “Possiamo sentirci” (Artese, Perugi e coll. 2016) è stato realizzato per sostenere e promuovere il contatto “pelle a pelle” e l’allattamento al seno. Le numerose evidenze scientifiche sulla Kangaroo Mother Care e sulla presenza prolungata dei genitori in reparto accanto al figlio, hanno dimostrato, concretamente ed efficacemente, il contributo di questo approccio alla crescita e al benessere del neonato anche piccolissimo.

Entrambi i libri si pongono come obiettivo di rendere i genitori sempre più capaci di promuovere nel proprio figlio l’armonia dello sviluppo sensoriale, motorio, affettivo, comunicativo, relazionale, per favorire   la stabilità dei parametri neurovegetativi, motori e comportamentali.

E’ in produzione un terzo libro “Il bambino cresce seguiamolo..” per accompagnare i genitori durante la crescita del proprio figlio dalle dimissioni ai primi due anni di vita, con lo scopo di rafforzare e rendere ancora più operativi i consigli dati durante i controlli del follow-up neuroevolutivo.

E’ stato anche realizzato un video “Il Fisioterapista in Terapia Intensiva Neonatale” (Isa Blanchi 2015) in occasione della Giornata Mondiale della Prematurità (17 novembre) per sottolineare l’importanza del ruolo professionale del Fisioterapista nelle TIN perché nonostante il riconoscimento, ormai consolidato, dell’importanza della figura del Fisioterapista sono ancora tante le TIN Italiane sprovviste di tale professionalità.

Anche per questo motivo, allora, il GIS FT Pediatrica vuole essere un riferimento culturale e scientifico per mantenere vivo l’interesse in questo ambito della Riabilitazione Pediatrica che per la peculiarità del bambino pretermine e della sua famiglia richiede una specifica formazione e presa in carico per prevenire e trattare precocemente ogni possibile esito.

La presenza di un fisioterapista in tutte le TIN italiane è sostenuta dall’Associazione Italiana dei Fisioterapisti AIFI dalle Associazioni dei Genitori rappresentate da “VIVERE  Onlus” e dal Gruppo CARE della Società Italiana di Neonatologia.

L’attuale scelta di mettere sul sito, a disposizione di tutti gli iscritti AIFI, i materiali prodotti dal GIS Ft Pediatrica, nasce dalla convinzione che la condivisione di materiale informativo/formativo e la disponibilità al confronto può far nascere curiosità e arricchimento reciproco  e consolidare una maggiore collaborazione ed integrazione professionale.


Tutti gli iscritti, quindi, potranno scaricare il primo libro (il neonato ci parla) e potranno condividere  il
video dedicato alla giornata mondiale della prematurità per l’anno 2015, mentre il secondo (Possiamo sentirci) è disponibile per i soci regolarmente iscritti anche al GIS Ft Pediatrica. Basta chiederne copia all’indirizzo gispediatrico@gmail.com

 

I libretti cartacei, invece, possono essere richiesti al Coordinamento Nazionale delle Associazioni dei Genitori Bambini Nati Prematuri  Vivere Onlus (comunicazione@vivereonlus.com).

 

PRESENTAZIONE di Isa Blanchi  (Istituto G. Gaslini, Genova  isablanchi@gaslini.org), Claudia Artese  (AOUCareggi, Firenze artesecl@aou-careggi.toscana.it) in collaborazione con  Loretta Carturan (Presidente Nazionale GIS Ft Pediatrica, Serv. EE NPI Monselice -PD, AULSS 6 Euganea) gispediatrico@gmail.com

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi un commento

TESSERAMENTO

SEI UN FISIOTERAPISTA?
ISCRIVITI AD AIFI

SOCIO DAL 2013?
RINNOVA L’ISCRIZIONE

SEI ISCRITTO 2017?
STAMPA RICEVUTA

ISCRITTI 2017

ORDINARI

ORDINARI

STUDENTI

STUDENTI

Ultimi Tweet

SITI REGIONALI

DALLE AZIENDE

Dalle Aziende

VIDEO

Loading...

COMMENTI