01/07/2019
w

Un anno di iscrizioni albo, il 40% sono Fisioterapisti

Ad un anno esatto dall’inizio delle iscrizioni all’Ordine Tsrm-Pstrp, le professioni, le associazioni maggiormente rappresentative, i loro rappresentanti (Ramr), i professionisti e chiunque abbia partecipato a dar vita alla legge 3/2018, ha oggi motivo di festeggiare.

L’AIFI, sotto la guida di Mauro Tavarnelli, ha sostenuto, quest’anno, forti relazioni con la Federazione degli Ordini, attraverso il rapporto con Alessandro Beux, presidente della Federazione Nazionale Tsrm, e grazie al supporto e alla lungimirante azione del presidente del Coordinamento nazionale associazioni professioni sanitarie (Conaps), Antonio Bortone.

La dedizione e l’impegno dell’anno passato, di ogni presidente regionale AIFI, della Direzione nazionale, dell’Ufficio di presidenza e dei singoli dirigenti associativi, si è sostanziata con la presentazione di quasi 60.000 domande di iscrizione all’Albo da parte dei soli fisioterapisti.

Malgrado le difficoltà fisiologiche in un processo simile, possiamo affermare che è arrivato il tempo per l’avvio di nuove relazioni con i presidenti e gli organismi territoriali degli Ordini, in uno spazio che sa già di casa. Quella di oggi è quindi una giornata di bilanci che risultano di gran lunga positivi. Buon compleanno a tutti.