Sí al fisioterapista di comunità, no ad altre ipotesi

Sul disegno di legge incentrato sul “Fisioterapista di famiglia” e presentato alla Camera dalla deputata di Fratelli d’Italia Maria Teresa Bellucci, è intervenuto Fabio Bracciantini (Presidente della Commissione d’Albo dei Fisioterapisti di Firenze e referente AIFI per le Politiche sul Sistema Sanitario Nazionale) con un'intervista su Sanitàinformazione.it.

@ET-DC@eyJkeW5hbWljIjp0cnVlLCJjb250ZW50IjoicG9zdF9leGNlcnB0Iiwic2V0dGluZ3MiOnsiYmVmb3JlIjoiIiwiYWZ0ZXIiOiIiLCJ3b3JkcyI6IiIsInJlYWRfbW9yZV9sYWJlbCI6IiJ9fQ==@@ET-DC@eyJkeW5hbWljIjp0cnVlLCJjb250ZW50IjoicG9zdF9kYXRlIiwic2V0dGluZ3MiOnsiYmVmb3JlIjoiIiwiYWZ0ZXIiOiIiLCJkYXRlX2Zvcm1hdCI6ImRlZmF1bHQiLCJjdXN0b21fZGF0ZV9mb3JtYXQiOiIifX0=@@ET-DC@eyJkeW5hbWljIjp0cnVlLCJjb250ZW50IjoicG9zdF9jYXRlZ29yaWVzIiwic2V0dGluZ3MiOnsiYmVmb3JlIjoiIiwiYWZ0ZXIiOiIiLCJsaW5rX3RvX3Rlcm1fcGFnZSI6Im9uIiwic2VwYXJhdG9yIjoiIHwgIiwiY2F0ZWdvcnlfdHlwZSI6ImNhdGVnb3J5In19@

[dropcap]B[/dropcap]racciantini, interpellato dalla testata, ha sottolineato che “su questa proposta abbiamo parecchi dubbi”. Come AIFI, precisa Bracciantini, “per primi abbiamo promosso e sostenuto la figura del Fisioterapista di comunità nell’ambito della Sanità d’Iniziativa. Ci fa piacere che altri abbiano voluto seguirci, riteniamo però che questo DdL, pur richiamando concetti condivisibili su ruolo e funzioni del Fisioterapista nella sanità territoriale, proponga una soluzione, il Fisioterapista di famiglia convenzionato, che allontana dalla effettiva costruzione del team territoriale multiprofessionale”.

Si ricorda che il Ddl-Bellucci, assegnato in sede referente alla Commissione Affari Sociali, punta a modificare il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 attraverso il riconoscimento della figura professionale del fisioterapista di famiglia e di assistenza fisioterapica domiciliare. E’ una visione non condivisibile: per Bracciantini occorre puntare sul Fisioterapista di Comunità, cioè “su quel professionista che opera all’interno della Case della Salute o nei Presidi Territoriali di Riabilitazione, perfettamente integrato nel team multiprofessionale insieme al Medico di Medicina Generale e a altri professionisti. Egli rappresenta ‘una chiave di lettura dei bisogni‘ all’interno e al servizio delle Reti Territoriali e non un intervento a sé stante che valuta e agisce isolatamente sui bisogni del paziente”.

L’intervista a Fabio Bracciantini, proposta con il titolo “Fisioterapista di famiglia, Bracciantini (AIFI): Serve quello di Comunità, no al rapporto in convenzione”, è liberamente leggibile online.

 

Grafici con gli andamenti dei contagi covid19 in Italia e per regioni
Torna su