Nella cornice del progetto “Ricerca Scientifica e Crescita Professionale” e in collaborazione con la Commissione d’Albo nazionale dei Fisioterapisti, AIFI pubblica un bando per l’erogazione di due borse di studio rivolte a fisioterapisti neolaureati con tesi in ambito sportivo.
Il bando nasce dalla volontà dei familiari del fisioterapista prematuramente scomparso Luca Mamprin e intende premiare il miglior lavoro di Tesi di Laurea incentrato sul tema della Fisioterapia dello Sport e redatto da fisioterapisti ammessi a frequentare un Master in fisioterapia sportiva.

 

Il bando

Il concorso è aperto a livello nazionale: in palio per le due migliori tesi presentate, due borse di studio per un Master Universitario di I livello in Fisioterapia Sportiva. Le due borse di studio saranno valevoli per l’iscrizione e relative tasse universitarie. Nello specifico, una borsa di studio sarà devoluta per l’iscrizione al Master Universitario in “Fisioterapia Sportiva” presso l’Università di Pisa e una borsa di studio per l’iscrizione al Master Universitario in “Fisioterapia applicata allo sport e alle attività artistiche” presso l’Università di Siena, per l’anno accademico 2021/2022 previa documentazione di avvenuta iscrizione e superamento del concorso di ammissione.
Ecco in sintesi le linee di indirizzo in cui dovranno rientrare gli elaborati proposti:

  • Aspetti metodologici e del processo scientifico della disciplina della fisioterapia, dello studio delle teorie del movimento e del recupero
  • Fattori di rischio e elementi predittivi nel processo fisioterapico
  • Proprietà psicometriche degli strumenti di valutazione in Fisioterapia
  • Studi di efficacia di trattamenti e percorsi fisioterapici
  • Ricerca qualitativa in fisioterapia in ambito sportivo

Tra i requisiti richiesti:

  • conseguimento del titolo di studio in Italia nell’anno accademico 2019/2020 e
    2020/2021 (nella sessione autunnale 2020 o nella sessione primaverile 2021 o in
    programma (laureando) nella sessione autunnale 2021);
  • essere regolarmente iscritti all’Albo dei Fisioterapisti (per i colleghi laureati);
  • essere regolarmente iscritti ad A.I.FI. per l’anno 2021;
  • non essere attualmente iscritto ad un Master Universitario di I Livello nell’ambito della “Fisioterapia nelle attività sportive e artistiche”, come da approvazione nella seduta dell’Osservatorio Nazionale per le professioni sanitarie del 17 dicembre 2018;
  • elaborato di tesi sviluppato nell’ambito della Fisioterapia in ambito sportivo.

La scadenza è il 17 ottobre. Per conoscere tutti i dettagli del concorso, la commissione, i criteri di valutazione e le modalità di partecipazione scarica:

 

Luca Mamprin

Scomparso prematuramente lo scorso gennaio, Luca Mamprin ha dedicato gran parte della sua attività professionale all’ambito sportivo.
Fisioterapista, nato a Roma il 6 gennaio 1981, ha iniziato la sua storia sportiva prima come atleta, non di pallanuoto ma di futsal. Dal 2008 al 2012 ha collaborato con le Nazionali di nuoto e dall’autunno 2012 ha fatto parte dello staff della nazionale di pallanuoto, il Settebello di Alessandro Campagna, con il quale ha collaborato per lunghi anni, condividendo successi come l’ultimo titolo mondiale conquistato a Gwangju il 27 luglio 2019 e il bronzo olimpico a Rio de Janeiro 2016.
In un post della FIN – Federazione Italiana Nuoto – dedicato a Luca si legge “Se gli azzurri in acqua andavano a velocità doppia rispetto agli avversari e sono stati protagonisti di prestazioni fisiche, oltre che tecniche, impeccabili, il merito è anche suo. Le luci hanno illuminato i campioni, ma dietro le quinte c’era il lavoro di protagonisti silenziosi ed essenziali come Luca”.
Luca svolgeva la sua attività con passione e dedizione e, soprattutto, con grande competenza, sempre attento alle problematiche degli atleti di cui si occupava.
La memoria del collega Luca Mamprin, la cui vita professionale ha avuto come punto di riferimento lo sport, ed in particolare la pallanuoto, sarà così celebrata in occasione della premiazione dei colleghi vincitori del bando che avverrà in occasione del “Congresso Scientifico Nazionale” di A.I.FI., in programma il prossimo 27 novembre 2021.