Gran fermento ieri, tutta l’Italia di AIFI ha urlato al mondo l’importanza della figura del fisioterapista nella salute delle persone.

Dedizione e impegno nel recupero dei pazienti questo ha riferito il Presidente AIFI della Puglia Eugenio D’Amato, che ieri nel centro di riabilitazione Cittadella della Carità di Taranto ha piantato un albero di ulivo, simbolo di forza, resistenza e pace.

“Un sistema sanitario moderno, come quello veneto, non può fermarsi alle acuzie: deve assistere il paziente anche nel ‘dopo’, nella fase della malattia che precede la guarigione definitiva, nella quale la fisioterapia ha un ruolo fondamentale per il recupero della salute”, queste le parole del Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia per sottolineare l’importanza della Giornata Mondiale della Fisioterapia.

“Fondamentale la fisioterapia per una qualità di vita migliore”, ha spiegato la presidente di AIFI Campania al TG Regionale di Rai 3, mentre la Presidente di AIFI Emilia Romagna ha presentato, su diversi notiziari locali, un video che dimostra la competenza dei fisioterapisti e come riconoscerla.

Tutte le regioni si sono prodigate nella divulgazione del messaggio di affidarsi alle mani giuste e, oltre che essere presenti nelle piazze, o con l’apertura eccezionale delle proprie segreterie, o con attività promozionali negli studi che in alcune città della Lombardia si effettueranno sabato prossimo, hanno attivato  una intensa campagna stampa che ha diffuso la notizia sui media locali  delle regioni. La foto di Bebe, a cui va il nostro affettuoso incoraggiamento per la sua sfida sportiva, ha letteralmente invaso le testate dei quotidiani di molte regioni oltre che le pareti di servizi sanitari, ambulatori e studi. Anche il web è stato protagonista quest’anno con la viralizzazione dei #FisioTipTop nell’etere ottenendo un riscontro davvero notevole, in soli 6 giorni abbiamo avuto più di 3000 fan “fisiologici”, con alcuni post condivisi anche 800 volte #fisioTipTop

Speriamo che anche i Corsi di Laurea italiani, a cui abbiamo donato video e poster della campagna, abbiano festeggiato la Giornata!

E poi un grazie a tutti i soci e alle sedi regionali AIFI che hanno contribuito alla prima tranche degli aiuti ai terremotati, come già annunciato. E’ stata consegnata la cifra di 7.790,00 euro al Comune di Amatrice…..per ora!