21/10/2019
w

Convegno GIS Aifi Neuroscienze, Trieste 15-16 Novembre 2019

Therapeutic Exercises and brain emerging applications and potential mechanism for motor recovery

Il Convegno scientifico ospiterà esperti di fama internazionale che ci introdurranno nel mondo delle Neuroscienze a comprendere perché gli strumenti del recupero motorio debbano essere ricercati nella complessità cognitiva ed emozionale, oltre che motoria, del gesto. L’obiettivo del congresso è di esplorare nuovi e intriganti ambiti utili a rendere sempre più efficace l’intervento del fisioterapista all’interno del team multidisciplinare.

Negli ultimi 15 anni la fisioterapia in ambito neurologico ha avuto un fortissimo sviluppo. I ricercatori hanno iniziato ad esplorare il concetto di recupero motorio ampliando lo sguardo verso diversi ambiti.
Lo studio dei meccanismi fisiopatologici dell’apprendimento motorio, unitamente ai meccanismi di neuroplasticità, indotti dall’intervento riabilitativo hanno certamente dato un nuovo respiro alla ricerca in ambito fisioterapico. In aggiunta, lo studio dei fenomeni cognitivi-emozionali e dei fattori legati al contesto hanno dato ulteriore valore al concetto di recupero motorio in ambito neurologico.

Il GIS AIFI Neuroscienze da sempre promuove eventi formativi “all’avanguardia” con l’obiettivo di promuovere l’interesse verso le nuove evidenze scientifiche e stimolare la crescita professionale nella pratica clinica quotidiana. Per questo, in occasione del congresso annuale, quest’anno il GIS ha organizzato un evento che coinvolge ricercatori ed esperti del settore sempre con respiro multidisciplinare.

Programma

La prima giornata intitolata “Il recupero motorio tra facilitazione e ri-apprendimento nell’ Esercizio Terapeutico” avrà come idea quella di dare una visione ampia ed innovativa dei processi di recupero: si partirà dalla neurofisiologia nella produzione del movimento, alle teorie sul controllo motorio e la loro applicabilità in ambito clinico quali strumenti di facilitazione del recupero, per arrivare alle nuove scoperte sull’effetto placebo in relazione alla performance motoria.
Interverranno la prof.ssa Laura Avanzino, neurofisiologa dell’università degli studi di Genova, la prof.ssa Alice Nieuwboer, direttore del dipartimento di Rehabilitation Sciences presso l’università Cattolica di Leuven entrambe ricercatrici esperte nell’ambito dei disordini del movimento. Successivamente, interverranno la prof.ssa Mindy Levin, docente della McHGill University di Montreal, ricercatrice, punto di riferimento internazionale sul controllo motorio e l’applicabilità dei suoi principi nella pratica clinica e il prof. Fabrizio Benedetti, dell’ università di Torino, tra i massimi esperti a livello internazionale sui meccanismi fisiologici dell’effetto placebo.

La seconda giornata avrà come focus le nuove prospettive dell’intervento terapeutico. Andrea Turolla, Susanna Mezzarobba, Luca Prosperini, Maurizio Petrarca e Davide Cattaneo saranno gli esperti chiamati ad aggiornarci sulle novità in ambito riabilitativo in diverse patologie neurologiche.
Al termine di questa sessione, la parte dedicata ai poster sarà un’occasione per tutti i partecipanti di poter presentare le ricerche scientifiche e le proprie esperienze cliniche e di poter confrontarsi con numerosi colleghi ed esperti del settore.
Nel pomeriggio di sabato, infine, ci sarà un’intera sessione dedicata ai contributi di altri GIS AIFI.
Fabiola Giannotti, Laura Beccani e Pier Damiano Bertini saranno i colleghi esperti che porteranno il loro interessante ed innovativo contributo relativo ad altri ambiti di intervento fisioterapico in cui declinare quanto le neuroscienze ci indicano in tema di recupero.

La premiazione dei poster migliori concluderà la due giorni del convegno.

Call for Abstract

Programma Completo