La vulvodinia è una patologia ancora misconosciuta anche da molti professionisti del settore. Tu sai che cos’è?

Questa condizione è una percezione dolorosa a livello vulvare, viene descritta dalle donne che ne soffrono come bruciore, dolore o dispareunia, e compare in assenza di alterazioni obiettive visibili di rilievo o di disturbi neurologici clinicamente identificabili. In Italia colpisce circa il 15% delle donne e non ha un target specifico: si presenta soprattutto in età fertile, ma può presentarsi anche in altri periodi della vita di una donna, dalla pubertà alla menopausa.

Spesso si tende a pensare che sia dovuta ad aspetti della sfera psico-relazionale che non stiano funzionando perfettamente, in realtà questa patologia è neuropatica ed ha quasi sempre uno sviluppo su base organica. Il ruolo del Fisioterapista, in equipe multidisciplinare con altre figure (come medico, nutrizionista e psicologo), è di fondamentale importanza: può offrire un percorso per la destrutturazione dell’ipertonia, il ripristino della percezione nervosa e della funzionalità muscolare volontaria. L’obiettivo del fisioterapista è accompagnare la paziente al recupero della salute pelvica e sessuale attraverso un processo terapeutico personalizzato.

Approfondiremo l’argomento e discuteremo il ruolo del fisioterapista nella gestione di questa condizione nella diretta Zoom di martedì 12 Ottobre 2021 a cura della Dr.ssa FT Daria Vescio. La diretta è stata organizzata dalla nostra Sezione Territoriale Toscana di A.I.FI., in collaborazione con il GIS Fisioterapia Pavimento Pelvico. L’incontro avrà durata di 2 ore (dalle 21.00 alle 23.00) con il seguente programma:

21.00 presentazione del GIS e dei relatori

21.10 inquadramento clinico e funzionale della vulvodinia

21.40 impatto sulla vita quotidiana e sessuale: i risvolti psicologici

22.00 il ruolo della fisioterapia sulla gestione dell’ipertono e del dolore neuropatico

22.20 ripristino di una funzione corretta e fisiologica della muscolatura pelvica e quindi della propria vita sessuale

22.40 discussione e conclusioni

La diretta Zoom è interamente gratuita e aperta a tutti, basterà collegarsi al link https://us02web.zoom.us/j/88382091210?pwd=b2FBNllNVTBFNVlBYkJLcG11Q25RZz09 o inquadrare il QR code presente in locandina.