Nel corso degli anni, lo scenario delle tecniche di disostruzione bronchiale a disposizione del fisioterapista si è arricchito di nuovi dispositivi, anche meccanici, che offrono diverse opportunità terapeutiche.

Il fisioterapista respiratorio necessita di solide conoscenze per po-tersi orientare correttamente nel panorama dei dispositivi a sua disposizione, a partire dalla fisiologia e fisiopatologia del trasporto mucociliare.

Tali conoscenze occupano un posto importante nel bagaglio del fisioterapista respiratorio sia in ambito clinico sia in ambito gestionale in un ottica di Health Tecnology Assessment (HTA). Interruzioni di flusso e oscillazioni applicate alla parete toracica sono da tempo indagate per il loro impiego nella modificazione delle proprietà viscoelastiche delle secrezioni bronchiali e per il conseguente supporto alla clearance mucociliare in pazienti affetti da patologie a carattere ipersecretivo.

La giornata affronterà tematiche generali e specifiche in ambito di fisiologia e fisiopatologia della disostruzione bronchiale. Obiettivi del corso sono l’acquisizione di conoscenze specifiche e abilità tecniche di base sull’utilizzo della High Frequency Chest Compression, la familiarizzazione con i principali metodi di misura utili nella scelta ed nell’uso di tali sistemi, nonché indicazioni e possibili complicanze o controindicazioni di tali presidi

INFO E ISCRIZIONI: www.arirassociazione.org

Locandina corso