LA RICERCA, CHE HA PRESO AVVIO PIÙ DI UN ANNO FA, È ORA ALLA SUA TERZA FASE, che prevede un'indagine nazionale su un ampio campione di fisioterapisti italiani attraverso la compilazione di un questionario strutturato on line, al fine di far emergere l'autorappresentazione e le attese dei fisioterapisti. Tale fase intende definire l'autopercezione della categoria, le differenze occupazionali e formative, gli orientamenti scientifico-culturali-professionali prevalenti al suo interno, le problematiche e le prospettive rispetto al settore riabilitativo e a quello del benessere.
I Colleghi selezionati per la compilazione del questionario verranno contattati direttamente dalle sedi regionali AIFI.

LE FASI GIÀ SVOLTE SONO STATE LE SEGUENTI:
1 – Analisi di sfondo della professione di fisioterapista nel contesto italiano ed europeo. Tale parte, già realizzata, ha documentato e analizzato i principali dati e riferimenti normativi, formativi, occupazionali, associativi e scientifico-culturali della professione di fisioterapista. Essa ha evidenziato i trends più rilevanti che interessano la professione situandoli all'interno di un percorso sviluppato nel tempo che oggi si vede investito di nuove sfide;
2 – Il fisioterapista: una figura in evoluzione in prospettiva europea. Questa parte, anch'essa già realizzata, ha sondato le attese, gli obiettivi e i timori della dirigenza nazionale e regionale, sottolineando in particolare le problematiche che incontra oggi la figura di fisioterapista nell'ambito del sistema sanitario italiano e nella prospettiva di una definizione europea delle professioni;

UN'ULTIMA FASE (QUARTA), che avvieremo nei prossimi mesi, riguarda il far emergere le rappresentazioni interprofessionali e le percezione dei pazienti. Si tratta di un'analisi qualitativa di approfondimento centrata sul campo/sistema riabilitativo, il suo statuto, i suoi paradigmi culturali e scientifici, che vuole comprendere le rappresentazioni e interazioni fra il fisioterapista e i suoi principali interlocutori operanti in tale settore. Inoltre, analizzeremo la percezione del fisioterapista da parte dei pazienti e cittadini attraverso un ascolto mirato, sviluppato presso una serie di centri riabilitativi.

accedi al questionario