Il tanto atteso derby calcistico della capitale, al di là del risultato, sostanzialmente gradito per entrambe le squadre, ha riservato anche ai Fisioterapisti una "piacevole" sorpresa.
Nello specifico, trattasi del fatto che l'attaccante della Roma, Marco Del Vecchio, al termine della partita, chiusasi sul risultato di 2 a 2 (il giocatore aveva risposto con uno splendido goal in diagonale alla prima "segnatura" dei laziali), ai giornalisti che si congratulavano con lui per il felice debutto in campionato (prima del derby, causa un fastidioso malanno al piede destro, aveva potuto giocare solo una ventina di minuti), ha tenuto a dedicare la rete al Fisioterapista Carletto Zazza, quale autore della sua guarigione.
Per parte nostra, anche se lo Zazza iscritto all'A.I.Fi. si chiama Marco, ci felicitiamo ugualmente con Carletto, per aver aver svolto al meglio il suo compito di "riabilitatore", così come con il bravo campione della Roma e della Nazionale perché, tra i tanti che sono soliti dedicare, un po' retoricamente, le loro "gesta" pedatorie a familiari, amici, fidanzante, mister e quant'altro, ha, invece, pensato bene di distinguersi esprimendo gratitudine a chi gli ha consentito di riprendere a giocare ed a segnare.

Italo Sgobbi