Per la rubrica #FocusFT, Antonella D’Aversa (LP – Bari) e Martina Santoni (Ospedale degli Infermi – Rimini), Fisioterapiste, Specialiste in Area Pediatrica, del GIS Fisioterapia Pediatrica, ci parlano della brochure su “La prevenzione di asimmetrie craniche e posturali del lattante”
ovvero, rispettivamente, del come posizionare il bambino per i primi tre mesi di vita al fine di favorire la variabilità posturale e lo sviluppo armonico, e delle attività a pancia sotto da sveglio così come suggerite dall’American Academy of Pediatrics e riportate nell’Essential Tummy Time Moves di Pathways.org.

🗣️0:30 parla Antonella D’Aversa (LP – Bari)

🗣️4:47 parla Martina Santoni (Ospedale degli Infermi – Rimini)

⏭️6:00

Pancia su pancia

Sdraiati sul pavimento o sul letto sostenuto da cuscini.
Posiziona il bambino sul tuo torace o sulla tua pancia, in modo da trovarti faccia a faccia con lui. Tieni sempre saldamente il bambino per garantire la sua sicurezza.

⏭️6:28

Sorrisi guardandosi negli occhi

Mettiti a livello del tuo bimbo per sollecitare il contatto visivo.
Arrotola un asciugamano/telo e posizionalo sotto il torace e le braccia per facilitarlo.

⏭️6:50

Sulle gambe per consolarlo

Posiziona il tuo bambino a faccia in giù sul tuo grembo o sulle tue gambe per fare il ruttino o per consolarlo.
Una mano sul sederino del tuo bambino aiuterà a stabilizzarlo e a calmarlo.

⏭️7:10

Trasporto a pancia in giù

Passa una mano sotto la pancia e tra le gambe per trasportare il tuo bambino. Stringi il bambino vicino al tuo corpo.

⏭️7:35

Qualche minuto a pancia in giù

Posiziona il tuo bambino a pancia in giù per uno o due minuti ad ogni cambio del pannolino. Comincia con pochi minuti alla volta e cerca di arrivare fino ad un’ora al giorno, ripartita in più momenti, entro i tre mesi di vita. Non scoraggiarti. Ogni attimo a pancia in giù fa la differenza.

Brochure su “La prevenzione di asimmetrie craniche e posturali del lattante”

VIDEO