LA FISIOTERAPIA DIVENTA ARTE: LA STORIA DI GRETA ROSA

LA FISIOTERAPIA DIVENTA ARTE: LA STORIA DI GRETA ROSA

Scultura, pittura, fotografia e disegno. Ogni volta che si tiene un congresso WCPT, l’arte e la fisioterapia si incontrano grazie a un concorso diviso in quattro categorie che vede protagonisti i professionisti in un campo diverso da quello in cui si esprimono quotidianamente. L’Italia non solo ha partecipato, ma nel 2015 a Singapore ha anche vinto la sezione scultura e il premio globale grazie a Greta Rosa, una giovane allora studentessa del corso di laurea in Fisioterapia dell’Università di Torino, che ha partecipato con un’opera dal titolo ‘Man gets back up’, una sequenza di omini in termoplastica che, guidati da una mano esperta, compiono i passaggi posturali fino ad essere avviati al cammino in autonomia. E non è finita qui. Greta, oltre a laurearsi, ha raddoppiato quest’anno, nella categoria pittura, al concorso che si terrà a luglio a Città del Capo.
Congratulazioni vivissime Greta da parte di tutti noi!!

Per approfondire

Quando fisioterapia diventa arte: storia di Greta Rosa/ Foto

Print Friendly, PDF & Email

Leave a reply

TESSERAMENTO

SEI UN FISIOTERAPISTA?
ISCRIVITI AD AIFI

SOCIO DAL 2013?
RINNOVA L’ISCRIZIONE

SEI ISCRITTO 2017?
STAMPA RICEVUTA

ISCRITTI 2017

ORDINARI

STUDENTI

VIDEO

Loading...

SITI REGIONALI

DALLE AZIENDE

Dalle Aziende

COMMENTI