26/09/2019
w

Fine triennio formativo 2017-2019. Implicazioni assicurative obbligo ECM

Servizio riservato ai soci A.I.FI.

Gentilissimi soci,
il triennio formativo 2017-2019 sta per chiudersi.

Volete conoscere la vostra situazione formativa ECM?
Realizzare il dossier formativo individuale?

Inserire esoneri/esenzioni?

Registratevi o consultate sul portale Co.Ge.A.P.S. e myECM il vostro profilo utente.
Se incontrerete delle difficoltà non esitate a contattare lo sportello ECM, il servizio creato da A.I.FI. per i soci.

Perché dovete essere in regola con gli ECM?

Qualunque sia l’inquadramento lavorativo: dipendente di strutture sanitarie pubbliche, convenzionate, private accreditate o libero professionista, è necessario controllare la propria posizione ECM ed essere in regola con l’obbligo formativo.
L’ordine professionale e le assicurazioni, in caso di sinistri, potranno valutare il vostro aggiornamento professionale e indire sanzioni o chiedere il diritto di rivalsa nel caso in cui il professionista fosse ritenuto colpevole e non fosse in regola con gli ECM. Anche le strutture sanitarie convenzionate e private accreditate potranno verificare l’aggiornamento dei loro lavoratori così come richiedere la situazione ECM in sede di colloquio lavorativo.

E se non riusciste ad adempiere l’obbligo?

Solitamente viene concessa una proroga per il primo anno del nuovo triennio (quindi di acquisire ECM nel 2020 assegnandoli al triennio 2017-2019), ma vi invitiamo a verificare la vostra posizione ed attivarvi nel caso aveste diritto ad esoneri, esenzioni, crediti per tutoraggio tramite il portale Co.Ge.A.P.S.

Un saluto,
Staff Sportello ECM