COMUNICATO STAMPA AIFI – ASSOCIAZIONE ITALIANA DI FISIOTERAPIA

ROMA, 11 SETTEMBRE – La “Settimana della Fisioterapia”, serie di eventi sviluppati attorno all’8 settembre – data in cui si è celebrata la Giornata Mondiale della Fisioterapia – si conclude nella giornata odierna con i numerosi appuntamenti regionali che le sezioni della Associazione Italiana di Fisioterapia-AIFI hanno organizzato sui territori, “a conferma”, sottolinea Simone Cecchetto, presidente nazionale AIFI, “del grande radicamento della nostra Associazione, che fa della sua presenza puntuale e specifica nelle regioni un punto di forza. Si tratta di eventi sparsi in tutta Italia che permettono ad AIFI, in collaborazione con le Commissioni d’Albo dei Fisioterapisti in seno alla Federazione degli Ordini delle Professioni sanitarie, di dialogare direttamente con le associazioni dei pazienti e le loro famiglie per creare un rapporto sempre più stretto e virtuoso tra operatori e cittadini”.

Ma veniamo agli appuntamenti: in Lombardia la sezione territoriale e le Commissioni d’Albo dei Fisioterapisti lombarde hanno promosso l’evento “LA FISIOTERAPIA OLTRE IL COVID” (ore 14.00, Centro Congressi Giovanni XXIII, Bergamo) con il duplice scopo di parlare dell’importante ruolo della Fisioterapia svolto sul territorio lombardo, ma soprattutto quello di dare voce alle associazioni dei pazienti. L’evento – che si tiene in una delle città maggiormente toccate durante la prima fase della pandemia – sarà trasmesso anche in streaming online (https://aifi.net/celebrazioni-per-la-giornata-mondiale-della-fisioterapia-in-lombardia/) per dare la possibilità di partecipare al maggior numero di cittadini in osservanza alle misure anti-COVID. Saranno presenti i rappresentanti di LEDHA (Lega per i diritti delle persone con disabilità), Associazione italiana sclerosi multipla e FightTheStroke (movimento che supporta la causa dei giovani sopravvissuti all’ictus e con una disabilità di paralisi cerebrale infantile).

In Toscana la sezione territoriale AIFI, in collaborazione con le Commissioni d’Albo Toscane, propone il webinar “COVID-19 E LONG COVID: IL RUOLO DEL FISIOTERAPISTA – L’ESPERIENZA TOSCANA” (dalle 10.00 alle 13.00, https://aifi.net/covid-19-e-long-covid-il-ruolo-del-fisioterapista-lesperienza-toscana-lincontro-webinar-dell11-settembre-giornata-mondiale-della-fisioterapia/). Obiettivo di questo webinar è valorizzare la fisioterapia e i fisioterapisti della Toscana impegnati nell’emergenza Covid-19, raccontando la loro esperienza durante la pandemia nelle diverse realtà: ospedaliera e territoriale, pubblica e privata. Farà da opening al webinar toscano il Comitato Scientifico di AIFI con la presentazione della Survey da lui elaborata e condotta: “The Spread of COVID-19 Among 15,000 Physical Therapists in Italy: A Cross-Sectional study”.

La sezione AIFI-Marche propone per la giornata di oggi il webinar “DIAGNOSI DIFFERENZIALE IN FISIOTERAPIA” (ore 9.00-12.30, https://aifi.net/programma-completo-ed-iscrizione-al-webinar-diagnosi-differenziale-in-fisioterapia/). L’appuntamento ha l’obiettivo di sottolineare l’importanza della capacità di riconoscere precocemente segni e sintomi “sentinella” o red flags da parte del Fisioterapista. Il webinar prevede una parte introduttiva in cui si tratterà l’argomento in maniera più generale e teorica, seguita da case report riguardanti varie specialistiche della nostra professione: pediatrica, pavimento pelvico, muscolo scheletrico e sportivo. Tutte le presentazioni hanno lo scopo di rilevare quei sintomi che si possono riscontrare nella pratica quotidiana.

In Piemonte l’associazione APB (Amici Parkinsoniani Biellesi) ha organizzato con il supporto scientifico di AIFI e in particolare del GIS di Fisioterapia Neurologica e Neuroscienze un corso gratuito rivolto ai fisioterapisti del Piemonte e della Valle d’Aosta: Valutazione e trattamento della persona con malattia di Parkinson (ore 9.30-13.00, https://aifi.net/valutazione-e-trattamento-della-persona-con-malattia-di-parkinson). Il focus dell’evento riguarda la valutazione e il trattamento dei portatori della Malattia di Parkinson, persone che hanno duramente pagato durante il periodo della pandemia la riduzione dei servizi offerti dal sistema sanitario nazionale. In particolare per i fisioterapisti sarà riservata la mattina di oggi, durante la quale sarà offerta ai colleghi partecipanti una panoramica delle possibilità di valutazione e trattamento di questa malattia, con il supporto della più recente documentazione scientifica internazionale. I docenti appartengono al GIS di Fisioterapia Neurologica e Neuroscienze AIFI e condivideranno con i discenti un’ampia bibliografia di supporto agli argomenti trattati.