Domicilio digitale, obbligo per tutti i professionisti iscritti all’albo

Il domicilio digitale/PEC diventa prerequisito necessario ed essenziale per svolgere attività d’impresa ed essere regolarmente iscritti al Registro Imprese.

Il domicilio digitale/PEC diventa prerequisito necessario ed essenziale per i professionisti i quali dovranno adempiere comunicando il proprio domicilio digitale/pec all’albo o elenco di appartenenza.

L’inottemperanza alla nuova disciplina comporta una sanzione amministrativa.

Il decreto semplificazioni introduce il concetto di “domicilio digitale” ben più ampio rispetto alla pec introdotta con il D.Lgs. 217/2017, trattasi di un domicilio on line legato ad un indirizzo di posta certificata che ha funzioni di un recapito ufficiale in formato elettronico.
Quindi il domicilio digitale/PEC diventa prerequisito necessario ed essenziale per svolgere attività d’impresa ed essere regolarmente iscritti al Registro Imprese.
L’obbligo vale anche per i professionisti i quali dovranno adempiere comunicando il proprio domicilio digitale/pec all’albo o elenco di appartenenza.
L’inottemperanza alla nuova disciplina comporta una sanzione amministrativa.
La scadenza per l’adempimento sia per le imprese sia per i professionisti è fissato al prossimo 1 ottobre 2020.

Leggi il comunicato del commercialista per il testo completo.

riservato DOMICILIO DIGITALE pdf