AIFI è lieta di comunicarti l’avvio della “Scuola civica di alta formazione. Diritti e partecipazione in sanità”, una iniziativa del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva nata per mettere a disposizione la sensibilità, le competenze, le esperienze maturate da questa organizzazione, in una storia di tutela dei diritti e di partecipazione lunga quasi 40 anni.

La Scuola si rivolge ai “decisori della Sanità”: professionisti sanitari, direttori generali, farmacisti ospedalieri, economi e provveditori, ecc.

La Scuola, con il contributo di tutti coloro che si uniranno alla sua community, vuole essere un ambiente formativo che, rilanciando un dialogo e un confronto tra i diversi attori del mondo della salute, produca cambiamenti reali negli individui e nelle organizzazioni coerenti con una visione della Sanità capace di garantire il rispetto dei diritti e un uso appropriato di tutte le risorse, economiche, umane e strumentali; temi che AIFI da tempo sostiene con forza ed impegno, con l’obiettivo di costruire un Servizio Sanitario capace di riconoscere ai cittadini il ruolo di attori di una politica pubblica.

L’iniziativa partirà a settembre con quattro percorsi brevi, dedicati a temi e questioni centrali per la sanità oggi: la sostenibilità, gli acquisti, il coinvolgimento di cittadini e pazienti e la comunicazione tra sistema sanitario e cittadini. 

Trovi tutte le informazioni utili sulla Scuola, sulle sue caratteristiche distintive e sulle modalità per iscriversi ai corsi sul sito web dedicato  www.scuolacivica.it oppure puoi scrivere a segreteria@scuolacivica.it.

Le iscrizioni ai Corsi, con numero di posti limitato, si chiuderanno il 25 agosto. 

Siamo certi che sarà una iniziativa che contribuirà a migliorare le politiche e i servizi per la salute e a rilanciare la fiducia nel SSN.