? Deinfibulazione nelle mutilazioni genitali femminili. Riabilitazione post chirurgica

Elena Bertozzi ( NIS A.I.FI. Pavimento Pelvico ) ci parla delle "mutilazioni genitali femminili" fenomeno in aumento la cui pratica si fonda su un rituale di origine sconosciuta e riguarda tutte le forme di rimozione parziale o totale dei genitali femminili esterni.

????? ???????? ( ??? ?.?.??. ????????? ??????? ) ci parla delle “mutilazioni genitali femminili” fenomeno in aumento la cui pratica si fonda su un rituale di origine sconosciuta e riguarda tutte le forme di ????????? ???????? ? ?????? ??? ???????? ????????? ???????.

? L’OMS stima nel mondo in ↘️ 200.000.000 il numero di donne sottoposto a questo tipo di mutilazione a cui va aggiunto ogni anno quello di circa 3.000.000 di bambine.

Complicanze acute
➡️ emorragia
➡️ infezioni
➡️ morte

Complicanze croniche
➡️ dolore vulvare
➡️ controllo della minzione
➡️ parto difficoltoso
➡️ disfunzioni sessuali

La Deinfibulazione consiste nella riapertura del canale vaginale a lama fredda o laser, con suturazione delle estremità separate. Durante l’intervento, su richiesta della paziente, è possibile ricostruire il clitoride ed i genitali esterni.

Riabilitazione post chirurgica
➡️ dei tessuti e dei muscoli interessati per ripristinarne l’elasticità
➡️ migliorare il tono perineale
➡️ ripristino della funzionalità e sensibilità sessuale

https://youtu.be/Jx8w2knG-KM

Grafici con gli andamenti dei contagi covid19 in Italia e per regioni
Torna su