Congresso annuale dell’International Continence Society (ICS): per l’Italia tre fisioterapisti

Nei giorni 19-22 novembre si terrà il Congresso annuale dell’International Continence Society (ICS), la società di riferimento mondiale per urologi, uro-ginecologi, fisioterapisti, infermieri e ricercatori dell’ambito.
ICS 3

Tanti i temi che verranno trattati durante il Congresso online: dalle sessioni frontali riguardanti argomenti clinici come l’effetto placebo nelle disfunzioni del basso tratto urinario, alle sessioni interattive di forum e workshop passando per le presentazioni degli studi accettati.
A rappresentare i fisioterapisti italiani vi è Silvia Giagio, fisioterapista e dottoranda presso il Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie dell’Università di Bologna, con una revisione della letteratura dal titolo “Sport and pelvic floor dysfunction in male and female athletes: a scoping review”.
L’obiettivo dello studio è stato quello di mappare la letteratura esistente riguardo l’argomento e di incentivare la produzione scientifica evidenziandone i gaps. Al progetto finale hanno collaborato anche altri due colleghi, Tiziano Innocenti e Stefano Salvioli. L’abstract del lavoro scientifico è stato disponibile negli atti del congresso nella rivista Neurourology and Urodynamics. Per quanto riguarda il full-text, anche questo, proprio in questi giorni, è stato accettato per la pubblicazione nella medesima rivista1.
Un periodo positivo per la riabilitazione del pavimento pelvico in Italia. Oltre alla ricerca e alla partecipazione internazionale, nei giorni scorsi proprio il suddetto gruppo di A.I.FI. è passato da essere Network di Interesse Specialistico (NIS) a Gruppo di Interesse Specialistico (GIS).
Iniziative di questo genere sono inoltre in linea con la nuova vocazione di A.I.FI., da poco divenuta Associazione Tecnico-Scientifica.