SCIENZA, TECNOLOGIA E INNOVAZIONE: APPROCCI COMPLEMENTARI ALLA RIABILITAZIONE DEL CAMMINO NEL PAZIENTE POST STROKE

AIFI Sezione Territoriale Basilicata in collaborazione con il GIS Fisioterapia Neurologica e Neuroscienze ha voluto organizzare un convegno di approfondimento e di grande spessore scientifico riguardante la riabilitazione del paziente con esiti di ictus.

CORSO

Posti disponibili: 70 Crediti ECM: 7

28 gennaio 2023
Parco del seminario, V.le Guglielmo Marconi, 104 – 85100 Potenza
Termine iscrizioni: 16 gennaio 2023
Posti disponibili: 70
Crediti ECM: 7

Evento Gratuito rivolto a tutte le professioni sanitarie.

AIFI Sezione Territoriale Basilicata in collaborazione con il GIS Fisioterapia Neurologica e Neuroscienze organizza il 28 gennaio 2023 un convegno di approfondimento scientifico riguardante la riabilitazione del paziente con esiti di ictus, ponendo il focus sui processi e le strategie per favorire il recupero della deambulazione. Il titolo previsto sarà: “Scienza, tecnologia e innovazione: approcci complementari alla riabilitazione del cammino nel paziente post stroke”.
Le nuove conoscenze in ambito neurofisiologico, neurobiologico, ma anche neuropsicologico e delle neuroscienze cognitive sui meccanismi del controllo motorio, dell’apprendimento motorio, della neuroplasticità, del movimento, della facilitazione all’azione e della spasticità rappresentano cardini fondamentali per interpretare in modo più efficace il percorso di recupero del paziente, in particolare in ambito neurologico. A queste nuove conoscenze si aggiungono acquisizioni in ambito tecnologico, come l’sEMG e biomeccanico come l’analisi del movimento che garantiscono la quantificazione obiettiva del comportamento motorio di cui il Fisioterapista deve farsi carico sia in ambito clinico che di ricerca così da poter impostare il miglior percorso riabilitativo possibile.

Con la presenza di una faculty formata da relatori esperti nel loro settore, che riporteranno i loro studi scientifici e la loro esperienza, verranno affrontate ad ampio raggio tali tematiche e verranno fornite nozioni aggiornate sulla base delle recenti acquisizioni in ambito neurofisiologico e strumentale ed illustrati i i diversi approcci e strumenti delle teorie presenti attualmente nel panorama scientifico internazionale.

L’obiettivo è incrementare le conoscenze e la produzione di evidenze scientifiche spendibili nella pratica clinica. Il bagaglio formativo deve quindi approfondirsi e arricchirsi in ambiti clinici e nelle scienze di base per poter trasferire tali conoscenze nella costruzione di solidi razionali di intervento riabilitativi mirati e quindi più efficaci nel recupero funzionale.

 

 

Grafici con gli andamenti dei contagi covid19 in Italia e per regioni
Torna su