Importante iniziativa dell'Associazione Italiana Fisioterapisti (A.I.FI.) della Regione Friuli-Venezia Giulia, sabato scorso (11/01) a Montereale Valcellina.
Ospiti del Sindaco, Nevio Alzetta, che ha fatto gli onori di casa accogliendo relatori ed uditorio presso la Sala "Menocchio", i Fisioterapisti del Gruppo di Interesse Specialistico "Management & Qualità" dell'AIFI-FVG hanno dato luogo ad un interessante giornata sui temi della Programmazione Sanitaria.
L'evento, rivolto anche agli Amministratori locali ed alle massime autorità regionali in tema di Programmazione Sanitaria, ha presentato gli autorevoli interventi del Presidente Nazionale AIFI, Vincenzo Manigrasso (Coordinatore di Area Riabilitativa dell'Azienda-Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna), e di Andrea Sanquerin (Coordinatore dell'Area Tecnico-Sanitaria dell'Azienda Sanitaria di Firenze), ma soprattutto ha visto la presentazione del Dipartimento Funzionale delle Cure Primarie e di Riabilitazione, neo-nato presso l'Azienda per i Servizi Sanitari n. 6 (Friuli Occidentale), da parte del suo Responsabile, il Dr. Giulio De Gregorio.
Le relazioni hanno messo in luce l'attenzione che attualmente è rivolta al settore della Riabilitazione sia a livello nazionale ("Il Manifesto del Forum Nazionale della Riabilitazione", Manigrasso; "Oltre le linee-guida per le attività di Riabilitazione?", Sanquerin) che regionale ("Il Dipartimento Funzionale delle Cure Primarie e di Riabilitazione", De Gregorio).
Come tutta la Sanità Pubblica, anche la Riabilitazione è sotto l'occhio attento delle Amministrazioni Nazionale e Regionale, con l'obiettivo di ridurre la spesa, ma anche di migliorare la qualità delle cure prestate, secondo criteri di efficacia, efficienza ed appropriatezza dell'assistenza.
Il dibattito che ha concluso l'iniziativa ha posto al centro della discussione il delicato rapporto della gestione della salute pubblica fra Ospedale per acuti e Territorio, come anche della difficile integrazione fra attività sanitarie e sociali.
E' sui temi dell'Organizzazione delle attività sanitarie che si gioca la sfida di un futuro molto prossimo che vede risorse sempre più ridotte ed un bisogno di salute in costante aumento.
Ed i Fisioterapisti si sono mostrati attenti e capaci di rispondere a questa esigenza.

Per l'A.I.FI. – FVG, Domenico D'Erasmo