Italia paese dei condoni, paese dei balocchi!
Laureato in Scienze Motorie, sei stanco di elemosinare ore nelle palestre in giro per la città? Sei stanco di essere precario e sognare una cattedra in una scuola che taglia sempre di più le ore di Educazione Fisica da dedicare ai nostri ragazzi?
Non ti preoccupare, da oggi per legge potrai diventare Fisioterapista!
Faccio seguito e condivido la protesta del collega fisioterapista di Catania (v. Repubblica del 7/02) riguardo alla geniale "pensata" pre-elettorale del Senatore di F.I. Firrarello il quale, preoccupato dell'elevato tasso di disoccupazione dei laureati in Scienze Motorie professione NON sanitaria) propone di equipararli ai laureati in Fisioterapia (professione sanitaria), attraverso un "tirocinio" su paziente del tutto insufficiente e potenzialmente pericoloso senza il supporto di adeguate conoscenze teoriche.
Sono una laureata in Fisioterapia ma sono anche laureata in Scienze Motorie, e per questo posso affermare che la preparazione teorico-pratica che contraddistingue i due corsi di Laurea forma due professionalità assolutamente differenti e non sovrapponibili.
Solo in Italia può succedere che la salute dei cittadini venga messa in secondo piano rispetto agli interessi dei singoli, e la cosa che ritengo ancor più grave è che la Camera abbia approvato quest'articolo 1-septies all'interno della legge 6293, introdotto come emendamento al Senato, senza averlo realmente discusso né aver sentito il parere delle Associazioni di categoria.

Francesca Palombarini
Bologna