La SIMFER , dopo il lavorio sotterraneo dei mesi scorsi, esce finalmente allo scoperto e dichiara apertamente la sua preoccupazione per un possibile eccessivo sviluppo culturale e disciplinare delle professioni dell'area della riabilitazione producendo e diffondendo il documento di cui è possibile prendere visione.
Ogni commento appare superfluo ma non possiamo esimerci dal sottolineare la debolezza di una società scientifica che, invece che sviluppare conoscenze e competenze proprie, si preoccupa di tenere alla catena altri professionisti!