Un percorso formativo in cinque incontri, a sostegno delle funzioni di cura, rivolto a tutte le professioni sanitarie. È la proposta del corso "Corpo e affetti nella relazione di cura tra individuo, gruppo e istituzione" che si terrà da gennaio a marzo 2005 a Brescia presso l'ordine dei medici della provincia ( via Lamarmora 167). Gli incontri sono organizzati da Ariele psicoterapia (Associazione italiana di psicoterapia psicoanalitica individuale, gruppale e istituzionale), con il patrocinio dell'ordine dei Medici chirurghi e odontoiatri della provincia di Brescia, del Coirag (Confederazione di organizzazioni italiane per la ricerca analitica sui gruppi), e di Aifi Veneto. E intendono rispondere alla richiesta di quanti desiderano fare un'esperienza diretta su di sé, centrata sulla corporeità e con una lettura di matrice psico-socio-analitica, attraverso la quale conoscere meglio le proprie emozioni e le proprie risorse relative al ruolo e al compito inerente la funzione di cura. L'obiettivo, offrire strumenti per un cambiamento qualitativo nello svolgimento del proprio lavoro, sia sotto il profilo del benessere individuale che del gruppo di lavoro. Il gruppo operativo sarà condotto da M. Adelaide Baldo, medico p sicoterapeuta, e da Carla Galvani, fisioterapista.
Ecco i temi degli incontri.

29 gennaio 2005: "L'istituzione sanitaria tra cure materne e codice paterno".
5 febbraio: "La relazione di cura: transfert e controtransfert oltre il lettino dello psicoanalista".
19 febbraio: "L'altra faccia della funzione di cura: l'ansia e l'incertezza".
5 marzo: "Metacomunicazione e diversità".
19 marzo: "Il gruppo di cura si prende cura di sé".

Per informazioni: tel. 030/307276