NUMERO PRECEDENTE

Editoriale Fisioterapisti n.78

Care colleghe, cari colleghi
il 25 ottobre 2020 è stata una giornata storica per la nostra Associazione con la sua definitiva consacrazione in Associazione Tecnico-Scientifica (A.T.S.) alla luce della legge n. 24 dell’8 marzo 2017 e successive modificazioni, tramite l’approvazione del nuovo Statuto ed il conseguente cambio di denominazione in ASSOCIAZIONE ITALIANA di FISIOTERAPIA.
Lo Statuto è stato approvato a larghissima maggioranza al termine del Congresso che si è svolto nelle giornate del 24-25 ottobre, in streaming per le restrizioni dettate dalla pandemia, con la possibilità per tutti gli iscritti di poter partecipare e conseguente ampliamento straordinario della partecipazione alla vita associativa. Citando proprio il nuovo Statuto l’Associazione, quindi, ha ora definitivamente l’obiettivo esclusivo “di promuovere lo sviluppo della scienza e della disciplina della Fisioterapia che, utilizzando proprie procedure e metodologie che si attuano all’interno di programmi fisioterapici, dei progetti riabilitativi e negli interventi di sanità di iniziativa, identifica e massimizza la qualità di vita della Persona attraverso il recupero, l’abilitazione o il mantenimento del comportamento neuro-senso-motorio potenziale anche nelle sue manifestazioni cognitive e viscerali, nelle diverse fasi e contesti di vita, tramite la valutazione, prevenzione, cura, abilitazione, riabilitazione e palliazione di disfunzioni di tutti i sistemi corporei che determinino limitazioni delle attività e/o restrizioni della partecipazione sociale”. Da ciò ne è conseguita la necessità di una profonda trasformazione della struttura associativa sia a livello centrale che territoriale ed il modificare la denominazione appunto in ASSOCIAZIONE ITALIANA di FISIOTERAPIA: pur mantenendo inalterato l’acronimo A.I.FI. per rimarcare la continuità con i valori che da più di 60 anni contraddistinguono la nostra associazione, si è fatta così definitivamente chiarezza su quelli che oramai sono i nostri scopi come ATS che, citando ancora il nuovo Statuto, “si propone come riferimento per la promozione e la crescita scientifica, etica ed umana dei Fisioterapisti nell’interesse degli individui e della comunità”, lasciando così la rappresentatività esponenziale alla Commissione di Albo Nazionale dei Fisioterapisti così come dettato dalla Legge 3-2018.
Con questo ulteriore passaggio, segno di una associazione in continua e positiva evoluzione, si conclude anche il mio secondo ed ultimo mandato da Presidente nazionale: sento il dovere, ma soprattutto il piacere, di ringraziare tutti coloro che negli anni mi hanno accompagnato in questa stupenda avventura fatta di grande impegno ripagato da altrettante soddisfazioni. Senza di loro, senza il supporto di tutte le associate e gli associati, non mi sentirei oggi nella certezza di lasciare una A.I.FI. solida nelle proprie radici, forte nel presente e lanciata più che mai nel futuro.
Grazie di cuore e per sempre.

Mauro Tavarnelli
(Presidente Nazionale A.I.FI.)

SCARICA LA RIVISTA

FISIOTERAPISTI
Rivista dell’A.I.FI.
Associazione Italiana Fisioterapisti
Periodico di notizie e opinioni
dei Fisioterapisti

Editore: Edra S.P.A.

Direttore Responsabile:
Mauro Tavarnelli

Comitato editoriale:
Mauro Tavarnelli
Patrizia Galantini
Simone Cecchetto
Donato Lancellotti
Michele Cannone
Paola Pirocca
Francesco Ballardin
Andrea Piazze
Filippo Maselli
Stefano Primavera
Loretta Carturan
Maurizio Petrarca
Elia Bassini
Roberto Meroni