COMUNICATO STAMPA

Concluso il congresso a Pacengo del Garda (VR)

AIFI, ANTONIO BORTONE RIELETTO PRESIDENTE

Dopo due intensi giorni di dibattito aperti dal sottosegretario alla Salute Francesca Martini, approvate numerose mozioni per la promozione della professione, l'informatizzazione degli aggiornamenti, l'istituzione di un albo 'privato' in attesa che la politica faccia il suo dovere

Roma, 10 ottobre 2011 – Antonio Bortone è stato rieletto presidente dell'Associazione Italiana Fisioterapisti (Aifi). Si tratta del XXI Congresso Nazionale dell'Associazione considerando anche l'attività svolta dall'AITR (l'Associazione Italiana Terapisti della Riabilitazione). Una rielezione all'insegna della continuità da un lato, e del rinnovamento dall'altro. Nella continuità per quanto riguarda l'azione di pressione istituzionale al fine di ottenere l'approvazione della legge che istituisce gli ordini professionali per le professioni sanitarie, per il contrasto all'abusivismo e per la difesa della professionalità. Nel segno del rinnovamento per quanto riguarda il processo di riorganizzazione interna con la creazione di un sistema di servizi razionalizzato e sinergico con le sedi regionali e con l'inserimento negli organi decisionali interni di rappresentanti delle giovani generazioni di fisioterapisti.

E' stato un congresso che ha dato prova, dopo tre anni di lavoro, di grande maturità politica e di sentimento unanime come non accadeva da molti anni. Sono state presentate mozioni congressuali di forte impegno e annunciate importanti sfide culturali, con l'approvazione del nuovo codice deontologico, e organizzative.

Un congresso che si era aperto all'insegna del dialogo e della disponibilità politica e professionale con un intervento video del sottosegretario alla salute, Francesca Martini, rappresentata ed introdotta alla platea da Giovanni Leonardi (Direttore Generale delle Risorse Umane e delle Professioni Sanitarie del Ministero della Salute). "Apprezzo – ha detto l'On. Martini – il lavoro dell'Associazione Italiana Fisioterapisti per l'impegno nelle attività di promozione e tutela della professionalità e per l'istituzione degli Ordini nelle professioni sanitarie. Ribadisco l'impegno anche del Ministero della Salute contro il grave fenomeno dell'abusivismo e mi compiaccio per la definitiva abrogazione dell'articolo che equiparava il diploma in scienze motorie a quello in fisioterapia. Sono, siamo consapevoli dell'importanza della figura del fisioterapista nell'ambito di un team multidisciplinare che metta il paziente al centro del percorso riabilitativo, con la collaborazione del care giver e della famiglia in generale. Comprendiamo che la realtà dei fatti pone gli operatori in condizioni oggi ancora molto difficili, per contesto, organizzazione e progettualità, soprattutto in alcune Regioni. Eppure costatiamo lo sforzo dell'AIFI per promuovere l'aggiornamento professionale ed avviare la fisioterapia verso il futuro". Una importante rassicurazione è giunta anche su una veloce ricalendarizzazione del DDL 1142 per l'istituzione degli Ordini nelle professioni sanitarie. "Si tratta – ha detto il presidente Bortone – di 'buoni propositi' che ci auguriamo si trasformeranno presto in azioni politiche chiare perché ormai ineludibili: è l'Europa che ci chiede di stare al passo. E' necessario per questo completare il quadro giuridico delle professioni sanitarie perché l'abusivismo non colpisce solo la professione, ma soprattutto i cittadini e il 'sistema salute' dell'Italia".

Ecco l'elenco degli eletti

Presidente: Antonio Bortone

Vicepresidente: Mauro Tavarnelli

Segretario Nazionale: Alessandra Amici

Tesoriere: Vincenzo Ziulu

Responsabile affari legali: Mimmo D'Erasmo

Responsabile libera professione: Giuliano Feltre

Responsabile formazione di base: Rosario Fiolo

Responsabile formazione avanzata: Roberto Marcovich

Responsabile dei rapporti con le società scientifiche: Simone Cecchetto

Responsabile comunicazione e marketing: Roberto Meroni