Volge al termine una vicenda durata quasi un anno: AIFI Liguria ha infatti dato mandato al proprio rappresentante legale di ritirare il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale avverso la delibera n. 862, votata in Regione Liguria il 15 Luglio 2011, che aveva destato forti preoccupazioni in quanto introduceva il laureato in scienze motorie (LSM, ndr) in "affiancamento del fisioterapista" (come recitava la delibera stessa) all'interno delle RSA di 1° fascia, RSA di mantenimento, RP, RSA in Ambiente Protesico e Centri Diurni di 2° Livello.
Fatto ancor più grave è stato quello che prevedeva l'inserimento del LSM all'interno del minutaggio giornaliero riservato alla fisioterapia, sottraendo quindi minuti ed ore alla nostra figura professionale, con potenziali gravi ripercussioni dal punto di vista sia occupazionale che professionale.
AIFI Liguria si è mossa fin dai primi giorni dopo la firma della delibera, contrastando tenacemente quanto disposto dalla Regione, arrivando ad ottenere – mediante una nuova delibera integrativa – la cancellazione della figura del LSM dall'ambito sanitario e quindi dal nostro minutaggio.

È possibile leggere l'articolo completo all'indirizzo:
www.aifiliguria.org/Documenti/Articolo%20DGR%20862.pdf