17.3-art.1 ACCESSO DIRETTO IN FISIOTERAPIA: IL PAZIENTE CON PROBLEMATICHE MUSCOLOSCHELETRICHE

AUTORI: Leonardo Piano , Filippo Maselli , Antonello Viceconti, Silvia Gianola, Alessandro Chiarotto

Background: L’obiettivo di questo professional issue è di fornire un quadro onnicomprensivo in riferimento all’accesso diretto (AD) in fisioterapia ed al suo possibile impiego nella gestione del paziente con disordini muscoloscheletrici (DMS), esaminando gli aspetti normativi, economici e i risvolti clinici (efficacia e sicurezza del paziente) comparando l’AD con l’accesso riferito ed altre tipologie di intervento.

Materiali e metodi: È stata effettuata una ricerca sulle principali banche dati biomediche (PubMed, PEDro, Cochrane Library, EMBASE, CINHAL, Google Scholar) della letteratura pubblicata inerente gli aspetti normativi, economici, di efficacia ed costo-efficacia dell’AD in riferimento alla gestione dei DMS. Il lavoro è stato condotto partendo da una disamina del quadro internazionale per giungere ad un contesto territoriale più circoscritto quale quello italiano ed infine della Regione Piemonte.

Risultati: L’AD è un modello organizzativo efficace, sicuro ed efficiente nella gestione del paziente con DMS. Risulta migliore nel confronto con l’accesso riferito e con altre tipologie di intervento in particolare in riferimento alle seguenti misure di esito: soddisfazione del paziente, quantità di esami strumentali e di farmaci richiesti, giorni di lavoro persi, aderenza al programma fisioterapico.

Conclusioni: L’AD rappresenta un modello organizzativo virtuoso che può contribuire ad incrementare la qualità globale del servizio fisioterapico fornito dal sistema sanitario. Ulteriori studi sono necessari per poter confermare le indicazioni derivanti dal nostro professional issue.

PAROLE CHIAVE:

fisioterapista, fisioterapia, riabilitazione, disordini muscolo scheletrici, accesso diretto, organizzazione dell’assistenza, amministrazione dei servizi sanitari, qualità del servizio sanitario, efficienza, costi ed analisi dei costi, costo-beneficio, efficienza, sicurezza del paziente, epidemiologia

FULL TEXT, riservato ai soli SOCI AIFI

per accedere all’allegato effettua il LOGIN al sito web.

Scienza riabilitativa 17.3 Art1

ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI

Pubblicati gli esiti dello studio “Classificazione e quantificazione degli interventi in neuroriabilitazione”, progetto di ricerca promosso dal GIS Fisioterapia Neurologica e Neuroscienze AIFI e dalla Fondazione Don Gnocchi.
CORSO TEORICO-PRATICO – CONDIZIONAMENTO FISICO ED ALLENAMENTO DELLA FORZA, TRENTO, 08 E 09 OTTOBRE
Il coordinamento territoriale A.I.FI. Trentino Alto Adige è lieto di annunciare, grazie alla collaborazione con il GIS SPORT, la realizzazione dell’evento accreditato ECM in partnership con Sinergia e Sviluppo dal titolo “Condizionamento fisico ed allenamento della forza”, tenuto dalla docente fisioterapista e RISPT Registered International Sports Physical Therapist, dott.ssa Lisa Cosi. Attraverso questo evento formativo il discente acquisirà conoscenze e competenze in merito al condizionamento della forza da poter applicare nella programmazione di un intervento riabilitativo, dalle prime fasi in acuto fino al ritorno alla partecipazione sportiva. Per tutti i soci A.I.FI. e GIS SPORT riservata una quota agevolata fino al raggiungimento del numero massimo consentito.
IMPORTANTE NOVITA’ PER COLORO CHE SI ISCRIVERANNO AL 2° CONGRESSO EUROPEO DI FISIOTERAPIA PEDIATRICA: sono aperte le iscrizioni anche alla Cena del Congresso, imperdibile momento di convivialità e occasione di confronto, scambio di idee ed esperienze, che si terrà nella serata di Venerdì 7 Ottobre 2022.