Bibliografia Fisioterapia PediatricaPresentiamo una raccolta di testi consigliati, alcuni dei quali indispensabili, sulla Riabilitazione Pediatrica. Utili sia a chi si avvicina per la prima volta allo studio della riabilitazione in età pediatrica che a chi già opera in questo settore.

 

 

I testi consigliati

 

“La paralisi cerebrale infantile , storia naturale e orientamenti riabilitativi “

A.Ferrari – G.Cioni Ed. Del Cerro 1998

Recensione

Questo testo presenta la classificazione della paralisi cerebrale infantile , approfondendo i temi della etiopatologia , delle correlazioni anatomo funzionali e degli aspetti percettivi e psichici riscontrabili in queste forme.Gli autori mettono in evidenza come dall’analisi della storia naturale della paralisi cerebrale infantile si possa cogliere l’aspetto prognostico delle diverse forme cliniche giungendo ad ipotizzare adeguate proposte di trattamento riabilitativo.

“Proposte riabilitative nelle paralisi cerebrali infantili “

A. Ferrari Ed. Del Cerro 1997

Recensione

L’autore insieme ai suoi collaboratori fisioterapisti e medici in questo libro propone strumenti di valutazione per una semeiotica riabilitativa da cui far emergere le risorse ( Funzione) dei bambini con paralisi cerebrale infantile , intendendo per risorse, non solo il loro potenziale residuo ma in particolare la loro capacità di “cambiamento ” e di adattamento al mondo fisico e sociale.Analizzando lo ” sviluppo della paralisi ” (semeiotica delle risorse ) vengono illustrate le più frequenti forme di paralisi cerebrale infantile approfondendo sia gli aspetti motori che percettivi , intenzionali e motivazionali . Vengono affrontati gli argomenti quali : la presa in carico del paziente e della sua famiglia , il setting riabilitativo , l’esercizio terapeutico della paralisi cerebrale infantile ,l’ individuazione delle retrazioni muscolo tendinee , la chirurgia ortopedica funzionale nella pci , il trattamento post-operatorio , le ortesi e loro indicazione nelle principali forme cliniche.

“Le forme discinetiche delle Paralisi cerebrali infantili”

A. Ferrari – G. .Cioni Ed. Del Cerro 1996

Recensione

Gli autori in questo libro affrontano gli argomenti di fisiopatologia dei disturbi discinetici e distonici e.presentano l’inquadramento nosologico, clinico ed etiopatogenetico delle paralisi cerebrali discinetiche. Vengono esposte le caratteristiche motorie e percettive dei bambini con paralisi cerebrale discinetica , delineando un percorso diagnostico, prognostico e terapeutico .

“Le atassie non progressive del bambino”

A.Ferrari – G. Cioni Ed. Del Cerro 1998

Recensione

Questo testo contiene le più moderne visioni neurofisiologiche sul ruolo del cervelletto nel controllo motorio; e analizza lo sviluppo della postura del bambino;per poi trattare i quadri clinici principali di atassia non progressiva ,includendo in particolare ; i segni neurologici ed i compensi che i piccoli pazienti adottano. Vengono approfonditi gli orientamenti riabilitativi compreso l’uso di ortesi ed ausili.

 

Bibliografia Fisioterapia Pediatrica - La valutazione delle funzioni adattive nel bambino con Paralisi cerebrale (Copertina) La valutazione delle funzioni adattive nel bambino con Paralisi cerebrale

GIPCI Ed. Franco Angeli 1999

 

Recensione

Il manuale elaborato dal Gruppo Italiano Paralisi Cerebrali Infantili ( G.I.P.C.I.) è il risultato di un lavoro di gruppo condotto dal 1997 al 1999, in cui persone di formazione professionale diversa (fisiatri, terapisti della riabilitazione, neuropsichiatri infantili) si sono confrontati con l’obiettivo di definire gli strumenti di valutazione per le diverse aree funzionali , coinvolte nei disordini neuromotori e neuropsicologici dei bambini con Paralisi Cerebrale. I protocolli di valutazione studiati per ciascuna funzione adattiva permettono di analizzare i dati raccolti con il protocollo di videoregistrazione dei casi clinici., di cui vengono date esaurienti spiegazioni sulla modalità corretta di esecuzione .I protocolli inoltre rappresentano uno strumento utile per l’elaborazione dei progetti terapeutici , per la verifica dei cambiamenti nel corso dell’iter riabilitativo e per la formazione ed il confronto tra operatori

“La scala di valutazione del comportamento del neonato”

T.B.Brazelton – J.K.Nugent Ed.MASSON Ed. 1997

Recensione

La Scala di Valutazione del Comportamento del neonato di Brazelton costituisce lo strumento più completo attualmente esistente per la valutazione del comportamento del neonato a termine fino a circa 2 mesi di vita. La Scala è stata ideata per poter identificare e descrivere le differenze di comportamento che ogni neonato presenta , incluse le competenze o le incapacità di adattarsi o di interagire con l’ambiente. Rappresenta uno strumento con cui è possibile attuare una valutazione personalizzata , evidenziando sia le competenze migliori “best performance”,che i punti deboli di ciascun neonato , e per questo è di grande utilità nella pratica clinica con i genitori ed è universalmente impiegata sia in campo clinico che in attività di ricerca.

“Malattie neuromuscolari , appunti di clinica e riabilitazione”

A. Ferrari Ed. Libreria scientifica Ghedini 1983

Recensione

L’autore in questo testo presenta l’eziologia , la patogenesi e la clinica delle diverse malattie neuromuscolari . Approfondendo la semeiotica differenziale viene evidenziato come sia possibile formulare una diagnosi precoce , potendo così praticare una profilassi eugenetica e avviare i pazienti ad idonei trattamenti riabilitativi: Vengono presentate le modalità di valutazione della forza muscolare ,del ROM e scale di valutazione funzionale . Vengono approfondite le caratteristiche della stazione eretta e del cammino del paziente miodistrofico dal punto di vista chinesiologico , analizzando i compensi che adotta nella perdita progressiva delle capacità funzionali. In modo esauriente viene presentato il trattamento fisiochinesiterapico utilizzato per conservare il più a lungo possibile le attività funzionali dell’apparato locomotore .Vengono date indicazioni per il trattamento ortesico, chirurgicico e fisiochinesiterapico.

“Fisioterapia Pediatrica”

P.E.Eckersley Ed. UTET 1997

Recensione

Il testo si rivolge sia agli studenti fisioterapisti che ai fisioterapisti che operano in ambito pediatrico :Affronta nozioni di base di genetica e di embriologia , seguite dalla trattazione dello sviluppo psicomotorio del bambino sano.Vengono presentati i metodi di indagine clinica per la prevenzione e la diagnosi precoce delle menomazioni in ambito pediatrico e in seguito esposte le diverse patologie pediatriche di interesse fisioterapico . Sono descritte diverse procedure di valutazione funzionale e di trattamento riabilitativo.

“Lo sviluppo del bambino – dalla nascita a cinque anni “

M.D. Sheridan – Casa Ed.Ambrosiana MI 1980

Recensione

Questo testo rappresenta uno strumento semplice per la consultazione , ma nello stesso tempo ricco per quanto riguarda l’ osservazione attenta e minuziosa del comportamento spontaneo e delle modalità relazionali di ogni singolo bambino , nel rispetto dell’individualità di ciascuna linea di sviluppo . Contiene esaurienti schede illustrative dei progressi dello sviluppo psicomotorio e relazionale dei bambini dalla nascita ai 5 anni .

“Il lattante ipotonico “

V. Dubowitz – Ed. Piccin 1986

Recensione

L’autore con questo libro offre uno strumento prezioso per la pratica clinica per la valutazione e la diagnosi differenziale del lattante ipotonico , caratterizzando le cause neuromuscolari da quelle non neuromuscolari. Il lettore troverà in questo manuale un’aggiornata bibliografia , corredata da una ricca illustrazione sia sulle forme più frequenti dell’ipotonia neonatale , quale l’atrofia muscolare spinale , sia su disordini più rari , utile sia da un punto di vista semeiologico che da un punto di vista clinico .

 

FUORI SCHEMA Bibliografia Fisioterapia Pediatrica - Fuori Schema (Copertina)

P.Giannoni, L.Zerbino – Ed. Springer 2000

 

Recensione

Manuale per il trattamento delle PCI I loro maestri sono dichiarati: B.Bobath e A.Milani Comparetti. Partendo da un approccio attento, al bambino con PCI e anche alla sua famiglia, le autrici di questo libro-manuale scelgono di porre l’accento sul problema motorio, in particolare su ciò che il terapista fa nella sua stanza con il bambino. Le numerose proposte operative sono ricche e dettagliate e rappresentano una guida, una sorta di ossatura al lavoro del terapista. Starà poi alla creatività e alla sensibilità del terapista utilizzare questi suggerimenti come punto di partenza e “rivestirli”, di volta in volta, a secondo delle necessità dei diversi bambini, di significato funzionale. Di notevole interesse è anche una parte dedicata alla terapia occupazionale, che pone l’attenzione sui problemi degli arti superiori e da suggerimenti per favorire e/o ottimizzare la manipolazione o, quando questo non è possibile, di aggirare il problema esecutivo attraverso il ricorso ad ausilii, adattamenti (es. di giochi) strategie facilitanti, al fine di offrire maggiori occasioni al bambino per fare, giocare, comunicare, ecc.

“Il bambino nato pretermine. Caratteristiche, evoluzione, superamento di una crisi di sviluppo”

R.Paludetto, A. Dell’Antonio 1987

Recensione

Il libro scritto da R.Paludetto(neonatologo) e A.Dell’Antonio (psicologa) illustra lo sviluppo sensoriale, psicomotorio e relazionale caratteristico del bambino pretermine, sottolineando come la nascita pretermine può determinare difficoltà nel rapporto di attaccamento genitori-bambino. Inoltre viene ribadita l’importanza che nei reparti di Terapia Intensiva Neonatale (TIN) la qualità dell’assistenza deve essere organizzata in modo personalizzato, in relazione ai bisogni del singolo neonato, coinvolgendo il più precocemente possibile la famiglia nell’accudimento quotidiano.

“L’intervento riabilitativo nel bambino affetto da paralisi cerebrale infantile “

P. Puccini – C. Perfetti Ed.sbm 1992

Recensione

Gli autori , facendo riferimento a studi di neurofisiologia e linguistica; analizzano il movimento come “atto comportamentale” in età evolutiva , e lo interpretano come l’ interazione dei diversi sistemi funzionali con la realtà circostante , indirizzato a scopi ben definiti in risposta a necessità biologiche, che il soggetto presenta in determinati contesti. Sottolineano come l’osservazione dello sviluppo del bambino in funzione riabilitativa deve basarsi su una metodologia di osservazione in cui si tenga conto del concetto di movimento come azione, del rapporto tra maturazione e apprendimento, della valutazione comportamentale , dell’area di sviluppo potenziale e della attenzione . In modo dettagliato vengono esposte le modalità di valutazione comportamentale dei sistemi funzionali della esplorazione visiva, della prensione – manipolazione e della deambulazione, che fanno emergere sia le competenze che le difficoltà del bambino con paralisi cerebrale infantile.Sempre con precisione viene illustrato come dalla valutazione sia possibile ipotizzare e programmare l’esercizio terapeutico conoscitivo, con cui il terapista guida il bambino con paralisi cerebrale infantile alla raccolta di informazioni percettive per l’elaborazione di conoscenze più specifiche esperimentando la realizzazione di strategie nuove per risolvere il compito dato e l’integrazione delle componenti dei diversi sistemi funzionali , favorendo in tal modo i meccanismi di apprendimento del processo di recupero.

Campbell S.C. “Physical Therapy for Children”

Ed Saunders Company, Phyladelphia 1995

Recensione

E’ un testo scritto da fisioterapiste esperte che affrontano vari argomenti: patologie muscolo-scheletriche, motorie, neurologiche e cardio-polmonari; patologie da ustioni e patologie nella Terapia Intensiva Neonatale con riferimento anche all’assistenza secondo il modello del Family-centered developmental intervention ed alla educazione ambientale. Tutti gli argomenti sono affrontati in modo completo e dettagliato.

Oggi esiste la seconda edizione:
PHYSICAL THERAPY FOR CHILDREN
S. Campbell, D. W. Vander, R. Palesano
864 pages 600 illus
2nd edition february 2000
W.B. Saunders

CLINICAL DECISION MAKING IN PEDIATRIC NEUROLOGIC PHYSICAL THERAPY
S. Campbell
464 pages 185 illus.
June 1999
Churchill Livingstone

Gilbert A. “Brachial Plexus Injuries”

Martin Dunitz 2001

Recensione

E’ una guida omnicomprensiva alla valutazione ed al trattamento delle lesioni del plesso brachiale. Esperti internazionali danno il loro contributo aggiornato nel campo della ricerca e dell’esperienza clinica. Una ricca documentazione fotografica e molte illustrazioni completano l’opera.

 

Bibliografia Fisioterapia Pediatrica - Torticollis: Diagnosis, Assesment and Treatment, Surgical Menagment and Bracing (Copertina) Torticollis: Diagnosis, Assesment and Treatment, Surgical Menagment and Bracing

Karen karmel – Ross- Editor 2001.

 

Recensione

Il testo descrive i vari tipi di torcicollo, la loro valutazione e trattamento. Sono presenti numerose foto ed illustrazioni che completano e rendono più chiari gli argomenti.

“La riabilitazione dei disturbi visivi ed oculo-motori in età evolutiva: tecniche di indagine e strumenti di terapia”

Giorgio Sabbadini – ed. A. Marrapese 1986

Recensione

Viene affrontata l’analisi del problema visivo nei bambino con disordini neuromotori Anche se il testo è di alcuni anni fa, lo riteniamo ancora uno strumento utile per la valutazione delle problematiche dispercettive visive e per l’ intervento riabilitativo.

 

Bibliografia Fisioterapia Pediatrica – JOURNALS:

Pediatric Physical Therapy

Sito dei fisioterapisti americani specializzati in riabilitazione pediatrica